Raffreddore da fieno Farmaco è collegato a Dementia

Raffreddore da fieno Farmaco è collegato a Dementia

Uno studio pubblicato dalla University of Washington ha dimostrato che oltre i farmaci da banco (compresi alcuni di quelli per la febbre da fieno, aiuti di asma e di sonno) aumentare significativamente la probabilitĂ  di sviluppare demenza nelle persone over 65.

Gli esperti hanno sottolineato che la gente non dovrebbe prendere dal panico e non dovrebbero cambiare i loro farmaci senza consultare il loro medico di famiglia.

Lo studio ha monitorato la salute di 3,434 uomini e donne di etĂ  compresa 65 e piĂą volte per un periodo di sette anni, nessuno dei quali aveva alcun segno di demenza all'inizio dello studio. The intake of over the counter medicines containing ‘anticholinergic-type drugs’ è stato studiato in questo periodo. Questi includono la febbre da fieno , -aiuto per dormire , asma e antidepressivi farmaci. Alcuni esempi del Regno Unito includono Piriton e Nytol.

Gli scienziati hanno esaminato farmacia e cartelle cliniche per stabilire la frequenza e il dosaggio di questi tipi di farmaci essere presi da ciascun partecipante. Il verificarsi di demenza nel gruppo di controllo è stato confrontato con diagnosi demenza nel decennio successivo. I risultati hanno mostrato che per i partecipanti di prendere le piĂą alte dosi di farmaci in questione, il rischio di demenza aumentato di 54 per cento rispetto al non uso. The risk of Alzheimer’s was raised by 63 per cent.

I tipi di farmaci che hanno generato interesse di tipo anticolinergico farmaci. Uno degli effetti collaterali di tali farmaci, è che bloccano un neurotrasmettitore chiamato acetilcolina. Questi farmaci sono accompagnati da opuscoli informativi per i pazienti che avvertono il potenziale per influenzare la capacità di attenzione, perdita di memoria e la bocca asciutta. Alla luce di questo nuovo studio, gli scienziati suggeriscono che le avvertenze devono informare le persone del collegamento potenziale per un aumento del rischio di demenza.

La Alzheimer Society hanno detto che:

“Sono stati espressi timori che l'uso regolare di anziani di alcuni farmaci con effetti anticolinergici, quali aiuti di sonno e trattamenti fieno febbre, può aumentare il rischio di demenza in determinate circostanze, che questo studio supporta.

“Tuttavia, non è ancora chiaro se questo è il caso, e se sì, se gli effetti osservati sono il risultato di uso a lungo termine o piĂą episodi di uso a breve termine. È necessaria la ricerca di piĂą robusto per capire quali sono i potenziali pericoli sono, e se alcuni farmaci hanno piĂą probabilitĂ  di avere questo effetto rispetto ad altri.

“Vorremmo incoraggiare i medici e farmacisti di essere consapevoli di questo legame potenziale e consigliamo a chiunque preoccupati per questo a parlare con il loro medico di famiglia prima di interrompere qualsiasi farmaco.”

Gli autori dello studio concludono:

“Date le conseguenze devastanti della demenza, informare gli anziani di questo rischio potenzialmente modificabili permetterebbe loro di scegliere prodotti alternativi e collaborare con i loro operatori sanitari per ridurre al minimo l'uso complessivo anticolinergici.”

Per informazioni piĂą dettagliate, visitare L'articolo Telegraph.